“L’ultima cura è appassire”/”The last cure is to whiter”

Roberto Juarroz

-Bene?
-Senza parole.
-No eh! Senza parole non esiste! Mi dici come è andata!
-Non mi mettere in imbarazzo… Si tratta di un tuo amico…
-Anche tu sei mia amica.
-Sì, ma tu ci tieni tanto.
-Dimmi!
-Non è andata bene.
-Come mai?
-Vedi? Dai per scontato “il bene”!
-No, è che lo conosco, è carino, elegante, bellissimo e molto intelligente.
-Mi stai creando disagio.
-No, no… Scusa… Dimmi. Si è comportato in modo sgradevole?
-No, no…
-Allora?
-È… malato.
-Malato? Oh no! Ma come non me l’ha detto!
-Non te lo può dire perché non lo sa.
-E tu come lo sai?
-Mi sono accorta. L’ho capito.
-Che stai dicendo?
-Che è malato! Ma – la – to!
-Voglio sapere immediatamente di cosa parli e soprattutto se si tratta d’una cosa grave! Non vorrei fosse una delle tue interpretazioni dei comportamenti!
-Grazie! La prossima volta che mi chiamerai per sapere cosa leggo in un determinato evento ti dirò “Scusa ma non vorrei sbagliare interpretazione… Chiama un’altra!”
-Non fare l’offesa perché sai di cosa sto parlando. Si tratta di uno dei miei più cari amici e stai parlando di salute!
-Sì. Ma non credo tu sia a conoscenza di un suo malessere molto grave perché non ti preoccupi di osservare… Chiedi che gli altri osservino al posto tuo. Non ti prendi la responsabilità di entrare nelle cose…
-Qual è la malattia che hai scoperto? Dimmela!
-Spero non ti rattristi troppo.
-Dimmela.
-Tirchieria.
-Sei una figlia di puttana! Come ti viene in mente di farmi questo scherzo!
-Ti sembra uno scherzo?
-Che dici? Ho pensato tumore aids leucemia sclerosi e via dicendo! Sei anche crudele!
-Con chi?
-In questo caso con me! Hai detto ma – la – to!
-E continuo a pensare che la tirchieria sia una delle malattie più gravi del mondo!
-Peggio di morire di dolore in un letto? Come ti permetti?
-Sai mia cara Santa Grazia degli Avari… Chi è tirchio pensa di vivere a lungo… Vuoi dolore più grande? E se per te, l’unico dolore che esiste è quello fisico… studiati un po’ la storia dei manicomi italiani, fa volontariato negli ospedali psichiatrici, parla al telefono con una persona che vuole suicidarsi.
-Stai esagerando.
-Stai dando poco valore al dolore del tuo amico.
-E quale sarebbe mia Signora dei Generosi?
-Non saper vivere perché crede di non dover morire.
-Perché non glielo hai detto?
-Perché non è mio amico.
-Siete andati a letto?
-No! Mia Santa Grazia! E se fosse contagioso?

Roma, il caldo inganna le vedute e i visionari. 2012 – Maria A. Listur

 

“The last cure is to whiter”

Roberto Juarroz

-Well?
-No comment.
-No uh! The hell with no comment! You tell me how it went!
-Don’t embarrass me… It is about a friend of yours …
-You are my friend too.
-Yes, but he is so important for you.
-Tell me!
-It didn’t go well.
-How come?
-See? You take “well” for granted!
-No, it’s that I know him; he is nice, elegant, handsome and very intelligent.
-You are embarrassing me.
-No, no… Sorry… Go ahead. Has he been impolite?
-No, no…
-Then?
-He is… sick.
-Sick? Oh no! Why didn’t he tell me so!
-He can’t tell you because he doesn’t know.
-And how do you know that?
-I understood it. I got it.
-What are you talking about?
-That he is sick! S – i – c – k
-I want to know immediately what you are talking about and above all if it is something serious! I just don’t want it to be one of your interpretations of behaviors!
-Thanks! Next time you call me to ask me what I see of a particular situation I’ll tell you “Sorry, but I wouldn’t want to mistake interpretation… Call somebody else!”
-Don’t get offended because you know what I am talking about. It is about one of my dearest friend and you are talking about health!
-Yes. But I don’t think you are aware of his serious illness because you don’t care about observing… You ask others to observe in your place. You don’t take the responsibility of getting into things…
-What sickness have you discover? Tell me!
-I hope it doesn’t make you too sad.
-Tell me.
-Scroogyness.
-You son of a bitch! What kind of joke is that!
-Do you think it’s a joke?
-What are you saying? I thought a tumor aids leukemia sclerosis and so on! You are so cruel!
-With who?
-In this case with me! You said s – i – c -k!
-And I still think that being stingy is one of the most serious illnesses of the world!
-Worse than dying of pain in a bed? How dare you?
-You know my dear Saint Grace of the Scrooges… The scrooge thinks he’ll live long… Isn’t one of the biggest pains? And if in your idea, the only existing pain is the physical one… You should study the story of the Italians’ nuthouses, you should do some volunteering in psychiatric hospitals, talk to the phone to a person who wants to commit suicide.
-You are exaggerating.
-You are giving poor credit to the pain of your friend.
-And what would it be my Lady of the Generous?
-Not being able to live because he thinks he doesn’t have to die.
-Why didn’t you tell him so?
-Because he is not my friend.
-Did you sleep with him?
-No! My Saint Grace! And what if it was contagious?

Rome, the heat deceives the views and the visionaries. 2012 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...