Francis Bacon

“La verità è figlia del Tempo, non dell’Autorità”

-Ti prego di farmi capire.
-Dovresti chiederlo a lui.
-Perché?
-Non riesco ad accettarlo.
-Ma tu ci credi?
-No.
-Perché sei una donna?
-Perché so che le pittrici esistono!
-Affermare che la pittura è soltanto maschile è coraggioso, però!
-No! No! No! Quale coraggio? Si tratta di un insulto!
-Per favore! Oramai tutto è provocazione…
-Il suo è un credo.
-Un credo? Lui, in questo ginepraio d’informazione, dice quello che vuole, sa che domani sarà dimenticato!
-Non ti offende?
-No. Non ho mai pensato che tutto quello che dice sia il prodotto di grandi riflessioni.
-Lo stai scusando!
-Lo capisco.
-Tu-sei-una-donna!
-Prima di tutto sono un essere umano. Poi, una donna.
-E in questo caso, ti scindi!
-Ci sono cose che vorrei guardare da una prospettiva meno limitante di quella del genere.
-Ma lui non si è invece limitato ben benino ?? !
-Scelta sua.
-Lede, sottovaluta! Gli manca dare delle pacche sul culo!
-Non condivido.
-Mi stai facendo arrabbiare. Che ti succede? Non sembri tu?
-Penso a: “Pittura e Poesia si fondono come quando si fa l’amore: uno scambio di sangue, un incontro totale, senza alcuna prudenza, senza nessuna protezione. Il grande salto, ogni volta.”
-Chi lo dice?
-Lo diceva Joan Miró.
-Un uomo.
-Un artista.
-Non ha nessuna relazione con quello di cui stiamo parlando.
-Come no? Un critico che separa la pittura secondo i generi sta dimenticando “l’umanità” del segno.
-Lui non separa niente! È molto peggio! Lui nega la pittura delle donne!
-E fa bene!
-Ti stai offendendo! Da sola.
-Sto dando un salto. Tra il suo limite e il mio.
-Mentre lui disprezza, sminuisce, disconosce!
-Sì. Mentre noi continuiamo ad agire nell’arte.
-E stiamo riuscendo a capire qualcosa? Dove andare? Come andare verso una creazione sconosciuta?
-No ma, possiamo anche fregarcene.
-Illusioni.
-Consapevolezza della solitudine.
-Su questo sono d’accordo, artiste o no, madri o no, le donne siamo molto sole.
-Soltanto le donne?

Roma-Milano, su un treno che va a nessuna parte. 2012 – Maria A. Listur
 
 
 
Francis Bacon
“Truth is the daughter of Time, not of Authority”

-Please make me understand.
-You should ask him.
-Why?
-I can’t accept it.
-Do you believe it?
-No.
-Because you are woman?
-Because I know that paintress do exist!
-Affirming that painting is only masculine is very courageous, I think!
-No! No! No! What courage? It is an insult!
-Please! Nowadays everything is a provocation…
-His it’s a belief.
-A belief? He says, in this mess of information, what he wants; he knows it‘ll be forgotten tomorrow!
-Doesn’t it offend you?
-No. I have never thought that what he says it’s the result of deep reflections.
-You are excusing him!
-I understand him.
-You-are-a-woman!
-First of all I am a human being. Then I am a woman.
-And in this case, you are splitting off!
-There are things that I would like to see from a less limiting perspective than the gender.
-But he hasn’t limited himself at all ??!
-His choice.
-He damages, underestimates! Next thing he is just going to slap somebody on the ass!
-I don’t agree.
-You are making me angry. What’s up with you? Aren’t you yourself?
-I think about: “Painting and Poetry merge one another as when love is made: an exchange of blood, a total encounter, with no prudence, with no protection. The big leap, each time.”
-Who says so?
– Joan Miró used to say it.
-A man.
-An artist.
-It has nothing to do with what we are talking about.
-Why not? A critic who separates painting according to gender is forgetting “the humanity” of the sign
-He is not separating anything! It’s worse! He denies women painting!
-He is right!
-You are offending yourself! All by yourself.
-I am making a leap. Between his limit and mine.
-In the meanwhile he despises, decries, disregards!
-Yes. While we keep acting in art.
-And do we understand anything? Where to go? How to go towards an unknown creation?
-No but, we couldn’t care less.
-Illusions.
-Awareness of loneliness.
-I do agree on that, female artist or not, mothers or not, us women are very alone.
-Only the women?

Rome-Milan, on a train that goes nowhere. 2012 – Maria A. Listur

3 thoughts on “Francis Bacon

  1. wordinprogress ha detto:

    L’Arte è donna ma la donna non è dell’arte. L’artista non è uomo ma l’uomo è della Donna. firmato me medesimo. .

  2. attaccarbottone ha detto:

    Certe conversazioni sono belle da leggere. Ci si potrebbe inserire volentieri, ma sui treni spesso si ascolta guardando fuori dal finestrino e lasciando che i pensieri vadano a zonzo in solitudine e in silenzio. Complimenti testo intrigante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...