“In ogni amicizia c’è un segreto comune ignorato.”/“In every friendship there is a common secret ignored.”

Carlo Gragnani

-Mangiamo insieme?
-Sì, mi fa molto piacere.
-Avvertiamo?
-Pensi sia un problema?
-Non lo so…
-Cosa ti preoccupa?
-Niente…
-Secondo me sei preoccupato per qualcosa…
-Cosa prepari?
-Cosa vorresti?
-Quello che vuoi tu.
-Puoi scegliere, ho…
-Beh te lo dico!
-Dimmi.
-Dicono che tu mangi soltanto semi!
-E hai paura che ti dia da mangiare soltanto i miei semi?
-Mmm… Ma è vero?
-In parte sì.
-Come gli uccelli?
-Sì.
-E che senti?
-Lo stesso che senti tu quando mangi quello che ti piace.
-Io non so molto bene quello che mi piace.
-No?
-No.
-Proviamo con le noccioline?
-Sì ma poi… Mi fai provare tutti i tuoi semi?
-Certo! Ti faccio un cocktail!
-Di semi?
-Posso anche cucinare la pasta o un’insalata oppure altro…
-Veramente?
-Sì!
-Vedrai come rimane la mia mamma quando le dico che ho mangiato da te!
-Scusa ma non avevo capito che era meglio avvertire…
-No! Non dobbiamo avvertire, voglio proprio dirle che da te non si mangiano soltanto semini! Che non è vero che dormi appesa come i canarini! Che pure tu mangi!
-Mmmm…
-Tu non gli dici che abbiamo fatto acrobazie, vero?
-Se ti ha lasciato da me, sa che faccio acrobazie quindi, immaginerà che le stiamo facendo insieme…
-Non vorrebbe…
-E come lo sai?
-Perché mi ha detto che non dovevo arrampicarmi insieme a te perché tu sei come un canarino ed io no, io sono un essere umano!
-Non ti preoccupare… I canarini non parlano!

Ovunque, svegliarsi una bestia è sempre una grata sorpresa. 2013 – Maria A. Listur

 

“In every friendship there is a common secret ignored.”

Carlo Gragnani

-Shall we eat together?
-Yes, with pleasure.
-Shall we tell?
-You think it might be a problem?
-I don’t know…
-What worries you?
-Nothing…
-I think you are worried about something…
-What are you making?
-What would you like?
-Whatever you want.
-You can choose, I have…
-Well ok, I’ll tell you!
-Go ahead.
-Everyone says that you eat only seeds!
-And you are afraid that I am going to give you just my seeds?
-Mmm… Is it true?
-Partly.
-Like the birds?
-Yes.
-And how is it?
-It’s the same that you feel when you eat something you like.
-I am not very sure about what I like.
-No?
-No.
-Shall we try with peanuts?
-Yes but afterwards… can I try all your seeds?
-Sure! I am making a cocktail!
-Of seeds?
-I can cook pasta or a salad or something else…
-Really?
-Yes!
-Watch how my mom is going to react when I tell her that I ate with you!
-Sorry but I didn’t understand that it was better to tell…
-No! We don’t have to tell, I really want to tell her that you don’t eat just seeds at your house! That it’s not true that you sleep perched like the songbirds! That you eat as well.
-Mmmm…
-You are not going to tell her that we made acrobatics, right?
-If she let you stay with me, she knows I do acrobatics so, she is going to imagine that we are doing them together…
-She really doesn’t want me to…
-How do you know?
-Because she said that I should not climb around together with you because you are like a songbird and I am not, I am a human being!
-Don’t worry… Songbirds don’t talk!

Everywhere, waking up like a beast it is always a grateful experience. 2013 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...