“Parlare del proprio libro è una delle cose più sexy al mondo!”/“Talking about your own book is one of the sexiest thing in the world!”

(Richiesta di Anonimato)

-Lo crede veramente?
-Cosa?
-Che parlare del proprio libro sia sexy.
-Lo credo.
-Marilyn Monroe diceva: “Avere successo è la cosa che ci rende più sexy.”
-Io sono un uomo… Chissà cosa si potrebbe sentire con il seno che aveva la Signora Monroe…
-Lei ha altro.
-Lo dovrebbe chiedere a mia moglie.
-Mi riferivo alla letteratura.
-Lei quanti anni ha?
-Quasi cinquantuno.
-Troppo giovane per comprendere quello che ho voluto dire…
-Lei quanti ne ha?
-Settantotto.
-Sembra meno.
-Anche mia moglie sembra meno e ne ha ottantatré. Trentadue più di lei! Si rende conto?
-Di cosa?
-Che lei dice “quasi cinquantuno” con un’aria di maturità che non è vera… Guardi mia moglie. La vede? Quella donna elegantissima in piedi vicino ai cataloghi di fotografia. Quella è la maturità!
-Siamo due tipi diversi di maturità…
-Non mi faccia ridere!
-Mi può dire cosa intende?
-Non intendo niente! Io so! La maturità è quello stato dove le risorse conosciute sono crollate e rimane soltanto la luce.
-E secondo lei, esiste un tempo per quello stato?
-Il corpo deve andare oltre il concetto del bello che la società impone…
-Simile all’anonimato ma, interiore… Che ne pensa?
-Sì… Una specie di anonimato della carne.
-Vuol dire che la maturità sarebbe una conseguenza temporale?
-Una parte è conseguenza temporale di un cambiamento inimmaginabile, e un’altra parte è conseguenza del lavoro quotidiano nell’accoglienza.
-Accoglienza?
-Di ciò che non sapevamo saremo diventati.
-Perché ha usato la parola sexy?
-Perché nessuno l’associa alla maturità o all’anzianità.
-Infatti, lei l’ha associata alla letteratura…
-Da qualche parte si deve incominciare.
-Accoglieremo con grazia la vecchiaia?
-Non lo so. Io ho potuto farlo grazie a mia moglie. In termini più generali so che non avrò il tempo di vederlo nella società… E se succederà, e lei sarà ancora viva – soltanto in quel momento – sveli il mio nome.

Parigi, quando un grande scrittore mi fa dono di un sentiero anonimo. 2015 – Maria A. Listur

 

“Talking about your own book is one of the sexiest thing in the world!”

(Request of Anonymity)

-Do you really believe it?
-What?
-That talking about your own book is sexy.
-I do.
-Marilyn Monroe used to say: “Having success is the thing that makes us the sexiest.”
-I am a man… Who knows how could us feel with Mrs. Monroe’s breasts…
-You have something else.
-You should ask my wife.
-I was referring to literature.
-How old are you?
-Almost fifty-one.
-Too young to understand what I meant to say…
-How old are you sir?
-Seventy-eight.
-You seem less.
-My wife as well seems younger she is eighty-three. Thirty-two more than you! Can you believe it?
-What?
-That you said “almost fifty-one” with a tone of maturity that is not real… Look at my wife. You see her? That very elegant woman standing next to the catalogs of photography. That’s maturity!
-We are two different types of maturity…
-Don’t make me laugh!
-Can you tell me what do you mean?
-I meant nothing! I just know! Maturity is that state where the known resources just collapsed and there is only light left.
-And according to you, is there a time for that state?
-The body has to go beyond the concept of beauty that society imposes…
-Similar to the anonymity but, interior…Don’t you think?
-Yes… A sort of anonymity of the flesh.
-Do you mean to say that maturity is a temporal consequence?
-A part is temporal consequence of an unimaginable change, and another part is the consequence of the daily work of the acceptance.
-Acceptance?
-Of what we didn’t know we would become.
-Why did you use the word sexy?
-Because no one associates it with maturity and age.
-In fact you have associated it to literature…
-We have to start from somewhere.
-Will we accept with grace the old age?
-I don’t know. I was able to do it thanks to my wife. In more general terms I know that I won’t have time to see it in society… And if it will happen, and you will still be alive – only in that moment – you can reveal my name.

Paris, when a great writer donates me an anonymous path. 2015 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...