OMAGGIO ALL’INATTESO/HOMAGE TO THE UNEXPECTED

Grazie per aver concesso un tenero spazio
al rinnovato coraggio.
Grazie per celebrare dell’incompiutezza la brama,
i ritmi. Ridendo.
Grazie per dare al nulla uno spaventato rifugio,
e poi, illuminata preghiera.
Grazie per le lacrime che non impiegano occhi,
ma le striature dell’alba.
Grazie per ogni vino, quelli passati, l’aceto,
quelli che ancora pendono nei filari degli inermi vigneti.
Grazie per saper chiedere offrendo, per il dare dell’anima,
per spartire le assenze.
Grazie per rimettere a posto la falsa saggezza,
l’ipocrisia del bene.
Grazie per fare dello sconcerto una lirica,
inventare le note, ogni pausa.
Grazie per non avere soltanto i tuoi anni, la tua di storia:
essere chiave eterna per antenati.
Grazie per prendere ciò che tu credi, ognuna delle tue certezze
e lanciarle dalla finestra delle mie mancanze…

Parigi, quando risuonano le parole di Christian Bobin:

“Quelli cui hanno rasato la testa
e quelle cui hanno bruciato il cuore,

hanno in comune il non avere più una lingua.”

2015 – Maria A. Listur

 

HOMAGE TO THE UNEXPECTED

Thanks to allow a tender space
to the renewed courage.
Thanks for celebrating of the incomplete yearning,
the rhythms. Laughing.
Thanks for giving to nothingness a scared refuge,
and then, illuminated pray.
Thanks for the tears that do not involve the eyes,
but the striations of the dawn.
Thanks for every wine, those from the past, the vinegar,
those that still hang from the lines of the defenseless vineyards.
Thanks for knowing how to ask offering, for the giving of the soul,
for sharing the essences.
Thanks for putting to its place the false wisdom,
the hypocrisy of well being
Thanks for giving to the disconcert a lyric
for inventing notes, each pause.
Thanks for not having just your age, your story:
for being the key to eternity, re illuminate.
Thanks for taking what you believe in, each one of your certainties
and throw them out of the window of my shortcomings…

Paris, when the words of Christian Bobin resound:

“Those men who have had their heads shaved and those women who have had their heart burnt, have in common the lost of their language.”

2015 – Maria A. Listur

Pubblicità

One thought on “OMAGGIO ALL’INATTESO/HOMAGE TO THE UNEXPECTED

  1. Maria A. Listur ha detto:

    Buonasera Beatrice… Io non so come consigliarti perché io semplicemente scrivo e pubblico…
    Non potrei neanche spargere la voce perché non saprei come farlo…
    Ti ringrazio per aver pensato che io possa sapere più di te.
    Buona scrittura.
    M

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...