“Nessuno immagina quanto dolga alle ceneri divenire ancora fenice.”/No one imagines how it hurts for the ashes to become phoenix again.”

Gabriele del Papa

Mi raccolgo nella luce.
Attendono:
antenati e presenti.
E le lacrime festeggiano,
amori senza distanze.

Z.S.Shah

Z.S.Shah – Web Archive

Parigi, nel nutrimento della compassione. 2015 – Maria A. Listur

 

“No one imagines how it hurts for the ashes to become phoenix again.”

Gabriele del Papa

I gather in the light.
They wait:
ancestors and presents.
And the tears celebrate,
loves without distances.

Paris, in the nourishment of the compassion. 2015 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...