ESSE/THEY

Si aprono, si chiudono,
sorridono; accennano serietà.
Si affacciano senza vertigini
ma… Chissà!
Rigorose, temperate. Guardano,
respirano, ripropongono ritmi,
sagge di vento… Battiti flamenchi
– rabbia e grazia – senza pietà.
E ancora a chiamarle “finestre”!
Vetrosi occhi geometrici
oltre e dentro i quali
ridefiniamo inesauribili realtà.
Palpebre che, prima di me, vedono:
il tuo passo, sempre atteso
che a casa torna,
e poi va…

forum.magazinevideo.com

Forum magazinevideo.com

Parigi, con lo sguardo verso.
2016 – Maria A. Listur

 

THEY

They open, they close,
they laugh; they seem serious.
They look out without dizziness
but… Who knows!
Rigorous, temperate. They watch,
breathe, propose again rhythms,
wise of winds… Beats flamencos
– rage and grace – with no mercy.
And still they call them “windows”!
Glassy geometric eyes
beyond and inside which
we redefine ceaseless realities.
Eye lids that, before me, see:
your step, always waited for
that returns home,
and then leaves…

Paris, with the glance toward.
2016 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...