NAGINATA

Da quelle inclinazioni
che le salite implicano
e le discese impongono,
ti chiedo
mio Dio Addio
di risparmiarmi:
la pesantezza del tuo saluto
le ipocrisie travestite d’aiuto
la solennità della morte
le lacerazioni di Fratello Amore
anche di Sorella Affetto.
Ti prego… Anzi, ti scongiuro
di giocare in astuzia
un altro modo di dire
“non ripetendo…”

News51720.jpg

Mochizuki Chiyome, Tamoe Gozen, la donna samurai/a samurai woman

Parigi, quando l’autunno già pretende il suo spazio.
Maria A. Listur

 

NAGINATA

From those inclinations
that the climbs imply
and the slopes impose,
I ask you
My God Farewell
to save me:
The heaviness of your salute
the hypocrisies disguised as help
the solemnity of the death
the lacerations of Brother Love
and of Sister Affection.
I beg you… Actually, I implore you
to play smart
another way to say
“without repeating…”

Paris, when autumn already pretends its space.
Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...