“Perché parlare di relazione quando ancora gli incontri sono nient’altro che un’opposizione a qualcos’altro? Perché parliamo di relazione quando ancora non siamo usciti dal meccanismo “sono d’accordo con mamma/sono d’accordo con papà”?”

M° V.N. 

Mia grazia,

non appesantirti coi bambini 

quelli che alla porta della vita rimangono

sospesi nei secoli, o nelle ore del prima

o nel breviario di comodissime emozioni

che sembrano vere 

che la guerra apparecchiano

quella di casa, imparata a tavola

da coloro che da oltre il metro d’altezza 

determinano l’esser famiglia 

oltre natura, oltre qualcosa 

che si permette di essere. 

Cosa?

La famille blanche des Vincent et la noire des Christie.

Parigi, mentre si studia. Grazie M° V.N. 

2020 – Maria A. Listur

 

“Why talking about the relation when the encounters are nothing but an opposition to something else? Why do we talk about relation when we still haven’t come out of the mechanism “I agree with mom/I agree with dad?”
M° V.N.

Dear grace,
don’t get strained with the children
those that remain at the door of life
suspended in the centuries, or in the hours of the before
or in the handbook of very comfortable emotions
that appear to be real
that set for war
the one of home, learned at the table
from those who beyond the meter of height
determinate being a family
beyond nature, beyond something
that allows itself to be.
What?

Paris, while studying. Thank you M° V.N.
2020 – Maria A. Listur

APPUNTAMENTO/APPOINTMENT

A colpi di tosse nasce un tempo

di mascherate espressioni; 

senza quei salti dagli occhi alle labbra 

-andata e ritorno- in tremore, in sorriso, 

in prefazione di salti acrobatici.

E come quando il ricordo prevale, 

una bocca velata da un breve sudario

smaschera una voce disposta a proporre:

“Accetta un bacio nel 2021?”.

Parigi, alla pasticceria.

2020-Maria A. Listur

APPOINTMENT

In the coughing a time is born
of masked expressions;
without those glances from the eyes to the lips
back and forth- in trepidation, in smile,
in prelude of acrobatic jumps.
It is like when the memory prevails,
a veiled mouth by a short shroud
unmasks a voice ready to propose:
“Will you accept a kiss in 2021?”.

Paris, at the patisserie.
2020-Maria A. Listur

SALUDOS/GREETINGS

“Quisiera hacerte morir un poquito que es como decirte vivir otro poquito” dice riéndose con esa risa que fuma. “Estoy yendo…” respondo, y me subo a lo primero que encuentro; porque morí en cada paso que dí, que estoy dando y que doy. Ahí voy, a morirme un poco porque sino cómo se hace para ser todo el tiempo la vida, esa que sabe de morir en cada soplo, entretiempos. Ahí voy, enmascarada, respetuosa y distante porque me muero de gusto, porque no me quiero morir por error sino cuando será bien el morir. Ahí voy, de nuevo, como nacida ahora, hija y madre, sorprendida y real.

Entre vuelos, para todas y todos mis amores.  2020 – Maria A. Listur

“Vorrei farti morire un po’ che è come dirti vivere un po’ di più”, dice ridendo con quella risata che fuma. “Vado…” rispondo, e salgo sulla prima cosa che trovo; perché sono morta in ogni passo fatto, che sto facendo, che faccio. Sto andando, a morire un po’ perché altrimenti, come si può fare per essere sempre la vita, quella che sa di morire in ogni soffio, tra i tempi. Sto arrivando, mascherata, rispettosa e distante perché muoio di gusto, perché non voglio morire per sbaglio ma quando sarà bello il morire. Arrivo di nuovo come nata adesso, figlia e madre, sorpresa e reale.

Tra voli, verso tutte e tutti i miei amori. 2020 – Maria A. Listur

A Matter of Life and Death (1946) | The Criterion Collection

GREETINGS

“I wish I can make you die a little that is like saying live a little more”, he says with that smoking laugh. “I am going…” I reply, and hop on the first thing I find; because I am dead in every step taken, that I am taking, that I take. I am going to die a little because otherwise, what can we do to be always the life, the one that knows how to die in each breath, among the spaces. I am coming, masked, respectful and distant because I die gladly, because I don’t want to die by mistake but when dying is going to be beautiful. I am here again as I was newly born, daughter and mother, surprise and real.

Between flights, towards all my loves. 2020 – Maria A. Listur