IL GIORNO CHE GUARDA/THE DAY THAT WATCHES

Il centro di ogni cosa si decentra e si sfuoca

quando quello che ascolta non è più l’udito

ma la paura ancestrale della perpetuità;

quando l’occhio vuole le rose eppure il giorno

si chiede: come si fa a odorarle con tanto timore

quasi senza respiro, o almeno a lui sembra…

Staccati dai sensi, allarmati d’ignoto, 

spaventati dall’aria… Chissà!

Le Rose di Casa/The House Roses

Parigi, in vita. Per la vita, in prospettiva.

2020-Maria A. Listur

THE DAY THAT WATCHES

The center of everything decentralises and blurs
when what listens, it is not the hearing anymore
but the ancestral fear of perpetuity;
when the eye wants the roses yet the day
asks: how can they be smelled with such a fear
almost out of breath, or at least so it seems to him…
Detached by the senses, alarmed by the unknown,
frightened by the air… Who knows!

Paris, alive. For life, in perspective.
2020-Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...