MEMORABILE/MEMORABLE

Accetto l’invito di vederti

senza la pretesa d’incontrarti, ora.

In quegli occhi sconosciuti risiedi

e fai ridere, come sempre…

E ogni ricordo in disaccordo

si precipita alla vista di quel colore

marrone e indio. Tuo, madre.

Ora suo, irripetibile e memorabile.

R. C. web archives

Parigi… mentre si guarda attentamente.

2021 – Maria A. Listur

MEMORABLE

I accept the invitation to see you
without the pretension to encounter you, now.
In those unknown eyes you reside
and make me laugh, like always…
And every memory in discord
collapses at the glance of that color
brown and Indio. Yours, mother.
Now his, unrepeatable and memorable.

Paris… while attentively watching.
2021 – Maria A. Listur

Pubblicità

CLOWN

Lasciar essere le fragilità 

che sembrano ossa

e pur il buio tutto intorno

tremolante. Condotti dalla luce

che respira inesorabile

durante questo itinerario che c’è 

e che finisce; ora o più tardi

e da qualche parte, ieri.

Clown perfetto o perfettibile

colui che sembra separarci

colui venuto anche ad educare

nuove forme d’abbracciare.

Ivan Solyaev ART

Parigi, sensualmente fredda.

2021 – Maria A. Listur

CLOWN

Letting be the frailty
that seems like bones
and the all-around darkness
trembling as well. Driven by the light
that it breathes relentlessly
along this itinerary that it is
and that ends; now or later
and somewhere, yesterday.
Perfect or perfectible clown
he who seems to separate us
he who came to teach us
new forms of embracing.

Paris, sensually cold.
2021 – Maria A. Listur

IDENTITÀ/IDENTITY

Sotto gli strati di pelle

oltre le profondità dell’acqua

risiede una pudica esuberanza

del compiere, quel che si dice

dell’ascoltare, ciò che si osserva

del toccare, senza pretendere

del guardare, proteggere. E dare.

Tutta sentire dell’altro e all’altra.

Anonima, sempre…

L’anima.

Filip Arickx ART

Parigi, quando il lusso è vivere.

2021 – Maria A. Listur

IDENTITY

Under the layers of the skin
beyond the deepness of water
a discrete exuberance resides
of accomplishing, what is declared
of listening, what is observed
of touching, without demanding
of looking, protecting. And giving.
All in feeling the other.
Anonymous, always…
The soul.

Paris, when the luxury is living.
2021 – Maria A. Listur