PUREZZA

A quella sovranità che è carne e soffio

festeggio quelle onde che chiamiamo scelte.

Sollevata e dialogante

con e in ogni imposizioni

da prima di me, e oltre.

Pronta sempre a carezzare

aria e ossa di questo esistere

chiamato io

per limitatezza umana.

La “me” bambina guarda, allerta,

sa scorgere zone non franche

da salvaguardare : 

preziose creature

specchi del tutto, e non soltanto.

Teatro con la Giovane Compagnia di Attori di Verona.

Gabriele del Papa ph

2022, Parigi. Profondamente grata.

Maria A. Listur

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...