TURISTI

Quando il suono lontano

del ritmo di passi guida l’udito 

e dal contingente, distrae 

la lingua è trascesa dal colore del tempo 

quasi una variazione

e sembra condivisa anche la storia 

– ancorata verticale senza vincitori – 

capriola in apnea verso l’inatteso, 

quello in comune ;

e lì tu, che a ritmo millenario cammini

mi evochi umidità legnose, ove io

posai le ginocchia, la fronte

e futuri indicibili, come dire passati

che sospetto anche nostri.

Alessandra Hogan Art

Charcoal Studies

Parigi, visitata silenziosamente.

2022 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...