CONQUISTA

En cuanto tiempo de algunos tiempos

es luz de mediodía en cada encuentro !

Cuando tus ojos se posicionan en mis ojos

y te veo

y me ves

como en esos pasajes de fronteras

– aéreas, acuáticas o terrenas – 

durante un viaje que viaja adentro

con aduana 

o sin

y se sabe que no hay nada para declarar,

aunque todo lo que se lleva es de un mundo nuevo

conquistado sin otra sangre que la propia

y se ve

y es

y lleva a otra tierra, como siempre

como si fuésemos carabelas con alas

o con ruedas, diferentes y adaptables

solas

o en compañía

y partimos de nuevo hacia otro mundo

donde tus ojos y los míos acumulan huellas

y visiones, corredores y azulejos, espejos

de todos

y nuestros.

Santa María de los Buenos Ayres

Casa de la Contratación – Real Alcazar de Sevilla

Sevilla, cuando la luz es centro.

2022 – Maria A. Listur

 

CONQUISTA

In quanto tempo di alcuni tempi

è luce di mezzogiorno ad ogni incontro !

Quando i tuoi occhi sono posizionati nei miei occhi

e ti vedo

e mi vedi

come in quei valichi di frontiera

– aeree, acquatiche o terrene –

durante un viaggio che viaggia dentro

con dogana

o senza

ed è noto che non c’è nulla da dichiarare,

anche se tutto ciò che si porta viene da un nuovo mondo

conquistato senza altro sangue che il proprio

e si vede

ed è

e porta in un’altra terra, come sempre

come se fossimo caravelle con le ali

o con le ruote, diverse e adattabili

sole

o in compagnia

e si riparte ancora per un altro mondo

dove i tuoi occhi e i miei accumulano tracce

e visioni, corridoi e piastrelle, specchi

di tutti

e nostri.

 

Santa Maria di Buenos Ayres

Casa della Contrattazione – Alcazar reale di Siviglia

Siviglia, quando la luce è il centro.

2022 – Maria A. Listur  

“Il passato è la sola realtà umana. Tutto ciò che è, è passato.”/“Past is the only human reality. All that is, is past.”

Anatole France

-Ti prego di smetterla!
-Tu non hai capito niente della vita! Molto attenta a tutto ma degli uomini non capisci niente!
-Puoi esserne sicura… Ora sei con me o vuoi andare all’altro tavolo?
-Tra te e lui… Scelgo lui! Scherzo. Non vedi che se n’è accorto e gli piace essere guardato?
-Non gli piace! È abituato… Tutto qui! Smetti immediatamente!
-Oh! Ma che problemi hai?
-Nessuno. Ti chiedo soltanto di concentrarti sulla nostra conversazione.
-Posso farlo mentre lo guardo.
-Scusa ma non ci riesco… Mi dispiace. Vuoi che vada via?
-No no no… Scusa, ho creduto volessi divertirti… Non ti conosco… Spero tu non pensi male ma…
-Scusa anche tu ma, trovo imbarazzanti certi atteggiamenti e non sono capace di condividere…
-Ah… Ho capito… Ti senti vecchia!
-Vecchia?
-Sì. Ti senti che non hai il diritto di conquistare uno sconosciuto.
-Allora… Sono nata vecchia… Non so cosa sia la conquista… Non mi piace.
-Tra i giovani è semplicissimo!
-Appunto.
-E io me ne infischio de l’età e lo faccio come se avessi…
-Io non l’ho fatto neanche da giovane… Non rientra tra le mie forme comportamentali, tutto qui. Non ti conosco e ho accettato fino a quando mi è stato possibile… Nella tua modalità, io non mi diverto.
-Posso farti una domanda molto intima?
-Certo. Quello che vuoi… Più intimo di mostrarti i miei limiti?
-Sì, più intimo.
-Avanti.
-Sei razzista?
-Anche quando crediamo di non esserlo… spesso lo siamo. Perché lo chiedi?
-Perché colui che guardo e voglio portarmi a letto è nero… Tutto qui, come dici tu…
-No, da quel punto di vista, non sono razzista.
-Vedi che ora è lui che mi guarda? Gli piace! Te lo dico io! Se tu non fossi…
-Ti risparmio la perdita… Vado.
-Ora guarda anche te! Chissà le fantasie! Ti prego! Guardalo una sola volta!
-Meglio vado. Domani mi alzo molto presto.
-Tutte scuse per non incontrare l’uomo della tua vita!
-L’uomo nero della mia vita l’ho già incontrato.
-No! Dov’è?
-Nell’album dedicato a gli uomini della mia vita. Non sono razzista.

Quando il candore rende ore al sonno. 2016 – Maria A. Listur

 

“Past is the only human reality. All that is, is past.”

Anatole France

-I beg you to stop it!
-You have never understood anything about life! Very careful about everything but you don’t understand anything about men!
-You can be sure of it… Now are you with me or do you want to sit at another table?
-Between you and him… I choose him! It’s a joke. Can’t you see he realized it and he likes to be looked at?
-He doesn’t like it! He is used to it… That’s all! Stop it immediately!
-Oh! What is your problem?
-None. I just want you to concentrate on our conversation.
-I can do it while watching him.
-I am sorry but I can’t… I am sorry. Do you want me to leave?
-No no no… Sorry, I thought you wanted to have fun… I don’t know you… I hope you don’t take it wrong but…
-Excuse me as well but, I find embarrassing some behaviors and I am not able to share…
-Ah… I got it… You feel old!
-Old?
-Yes. You feel you have no right to conquer a stranger.
-Then… I was born old… I don’t know what it is the conquest… I don’t like it.
-Among youngsters is very simple!
-Exactly.
-And I couldn’t care less about the age and I do it as I had…
-I have never even done it when I was young…It doesn’t fall within my forms of behavior, that’s all. I don’t know you and I have accepted until it has been possible… In your way, I don’t feel comfortable.
-Can I ask you a very intimate question?
-Sure. Whatever you want… More intimate than showing you my limits?
-Yes, more intimate.
-Go ahead.
-Are you racist?
-Even when we believe we are not… often we are. Why do you ask?
-Because the man I want to sleep with is black… That’s all as you say…
-No, from that point of view, I am not racist…
-See, now it’s him looking at me? He likes it! I am telling you! If you wouldn’t be…
-I’ll save you from the loss… I am leaving.
-Now he is also looking at you! Who knows what fantasies! I beg you! Look at him just once!
-I better go. I have to be up early tomorrow.
-All excuses for not meeting the man of your life!
-I have already met the spooky man* of my life.
-No! Where is he?
-In the album dedicated to all the men in my life. I am not racist.

When tenderness gives back hours to the sleep. 2016 – Maria A. Listur

*In Italian “black man” means also “spooky man”

Plausibilità/Plausibility

Mi convochi e precipitano tutte le parti
sembri anche tardivo, assurdo.
Figlio dell’arguzia, dell’incanto,
riveli il tuo pianeta possibile.
Il tuo corpo: solco brama seme santo.
Rimane un’impronta mai un ricordo:
si fa spazio nei giorni futuri
appare quando neanche ci penso,
diventa ritorno al domani, offerta.
“È possibile!” Affermi in conquista
Io ti credo! Io so di quel vento:
di ciò che sbatte cancella brillanta,
di tutto quel dire tacendo del dopo,
torrente essenza completezza, un istante
amore, travestito d’incontro.

Linea-2

Linea II – 2014 – Maria A. Listur

Roma, notturna quanto fredda, intoccabile.
2014 – Maria A. Listur

 

Plausibility

You summoned me and all the parts precipitate
you seem also tardive, absurd.
Son of the wit, of the enchant,
You reveal your possible planet.
Your body: furrow yearning seed saint.
Remains a mark never a memory:
it makes room for the future days
it appears when I don’t even think about it,
it becomes a return to tomorrow, offer.
“It’s possible!” You declare in conquering
I believe you! I know about that wind:
of that which slams deletes makes it bright,
of all that that is said being quiet about the afterwards,
torrent essence completeness, an instant
love, disguised of encounter.

Rome, nocturne as much as cold, untouchable.
2014 – Maria A. Listur