“L’anima funziona dentro il corpo, ma la maggior parte delle sue funzioni sono fuori dal corpo… fuori dal corpo immagina molte cose della più straordinaria profondità, proprio come fa Dio.”/“The soul functions within the body, but for most of the time its functions are outside the body… outside the body it imagines many things of the most extraordinary profoundness, as God does.”

Carl G. Jung

-Come si sente ?
-Bene.
-Bene?
-Sì. Bene.
-Può specificare?
-Mi potrebbe dire se la specificazione deve avere la forma della comparazione, della descrizione realistica, della metafora, dell’aggettivaz…
-Quello che le viene in mente.
-Mmm…
-Quindi…
-Mmm…
-Niente?
-Alla mente non mi viene niente, la prima cosa che ho ascoltato nella sua richiesta è la pelle, e la pelle in contatto con…
-Con cosa?
-Un tavolo.
-Tavolo?
-Un tavolo mentre si sta apparecchiando, sento le porcellane tra le dita, e poi la brillantezza degli argenti, i fiori, gli aromi… Ascolto lo scivolare di ogni cosa.
-È sua la tavola?
-È la mia vita. Oggi.

766.jpg

 2017/18, chez nous

Parigi, quando ogni analisi è un invito.
2018 – Maria A. Listur

 

“The soul functions within the body, but for most of the time its functions are outside the body… outside the body it imagines many things of the most extraordinary profoundness, as God does.”

Carl G. Jung

-How do you feel?
-Fine.
-Fine?
-Yes. fine.
-Can you specify?
-Could you tell me if the specification has to be in the form of the comparison, of the realistic description, of the metaphor, of the adjectivization…
-Whatever comes to your mind.
-Umm…
-So…
-Umm…
-Nothing?
-Nothing comes to my mind, the first thing I have felt from your request is the skin, and the skin in contact with…
-With what?
-A table.
-Table?
-A table while it’s being set, I can feel the ceramics between my fingers, and then the brightness of the silverware, the flowers, the aromas… I listen to the gliding of each thing.
-Is it your table?
-It is my life. Today.

Paris, when each analysis is an invitation.
2018 – Maria A. Listur

“Ogni volta che non ha niente da dire nomina Dio.”/“Every time he has nothing to say he mentions God.”

Elias Canetti


– Auguri.
– Di cosa?
– Di Natale. Lei festeggia altro?
– No…
– Ho indovinato il suo compleanno?
– Sono piena di nomi quindi ho creduto si riferisse a uno dei miei onomastici.
– Lei non si chiama Maria?
– Maria de los Angeles Mercedes, Listur.
– Mio Dio! Poverina! Quante vite, quante persone! Spero non abbia dei nomignoli… dei diminutivi…
– Invece mi hanno sempre chiamata con dei diminutivi.
– E lei rientra nei diminutivi?
– Dovrei entrare, prima di rientrare…
– Dovrebbe anche essere più piccolina per avere un nome tanto dolce!
– Sa che ha ragione! E secondo lei come avrei potuto chiamarmi?
– Con il suo corpo, io l’avrei chiamata Ifigenia o Diana…
– E se di cognome facevo Olimpo o Tauride sarebbe stato magnifico!

Parigi, vicino storico e filosofo, pieno di speranze.
2017 – Maria A. Listur

 

“Every time he has nothing to say he mentions God.”

Elias Canetti


– Greetings.
– For what?
– For Christmas. Are you celebrating something else?
– No…
– Have I guessed your birthday?
– I have many names so I thought that you were referring to my name day.
– Isn’t your name Maria?
– Maria de los Angeles Mercedes, Listur.
– My God! Poor thing! So many lives, so many people! I hope you don’t have nicknames… some diminutives…
– Actually, they have always called me with nicknames.
– And do you fall within those nicknames?
– I should first fall in, before fall within…
– You should also be much smaller to have a name so sweet!
– You know what? You are right! And according to you what should have been my name?
– With your body, I would have named you Iphigenia or Diana…
– And if my last name would have been Olympus or Tauris would have been wonderful!

Paris, historian and philosopher neighbor, full of hopes.
2017 – Maria A. Listur

Spirituale/Spiritual

Inatteso. Stupendo. Naturale.
Gaio. Carnale. Inimmaginabile.
Puro. Improvviso. Premuroso.
Amabile. Magico. Soddisfatto.
Espansivo. Rilevante. Spiritoso.
Quasi intangibile quanto fatato.
Vela risate in ogni sorriso.
Sa di salvare – in un crepuscolo
e tutta un’alba – tutto quel che resta…
Quieto. Essenziale. Soave.

Trasparenza-I

Trasparenza I, Gres – 2014 – Maria A. Listur

Roma, durante la semina d’inverno.
Maria A. Listur – 2014

 

Spiritual

Unexpected. Stupendous. Natural.
Gay. Carnal. Unimaginable.
Pure. Sudden. Caring.
Lovely. Magic. Satisfied.
Expansive. Relevant. Funny.
Almost intangible as much as enchanted.
Hides laughs in each smile.
it knows to be saving – in a sunset
and in the whole dawn – all that is left…
Quiet. Essential. Gratifying.

Rome, during the winter sowing.
Maria A. Listur – 2014