“Povertà senza debiti sarebbe una troppo grande solitudine, dice il povero nella sua saggezza.”/“Poverty with no debts would be a way too big loneliness, says the poor in his wisdom.”

Henri Michaux

-Non voglio stare nel tuo Libro d’Oro dei Debitori…
-Ahhhahhha!
-Non c’è niente da ridere… Lo dico sul serio.
-Ho riso perché nessuno mi ha mai dato un’immagine tanto spirituale dei debitori…
-Spirituale?
-Sì. Uno dei libri cardini del pensiero di Saint Germain si chiama “Il Libro d’Oro di Saint Germain”.
-Purtroppo non volevo essere spirituale. Hai capito male.
-Non cercavo di capire, ho associato senza volontà…
-Le associazioni ti avvengono? Senza volontà?
-Vuoi entrare nel fumoso mondo dell’origine del pensiero?
-M’interessa sapere se sei vittima delle associazioni.
-Vittima? Associo senza fatica e qualche volta senza volontà.
-Scappi dall’argomento?
-Posso tornare quando voglio. Il mio albero delle tangenti è fatto da pezzettini di pane.
-Hansel e Gretel?
-Sì, entrambi; mi perdo ma sicura di aver lasciato traccia di pane… Quindi, cosa ti pesa di essere parte del mio Libro d’Oro…
-Vorrei non odiarti.
-Hai detto di volerlo e di non potertelo permettere. Adesso.
-Ti odierò.
-Divino Merlino… Dimmi quando?
-Quando non potrò ricambiarti.
-Non mi pagherai mai?
-Ho paura che se ti pagherò, la povertà non sarà più parte della mia vita quindi… Credo che tra sanare l’aspetto fallimentare della mia famiglia e indebitarmi a vita, sceglierò il debito.
-Bert Hellinger e la fedeltà alla famiglia?
-Sì.
-Ma.. stai parlando d’odio… Questa aggiunta è tua. Cosa c’entra?
-Che se la follia non s’impossesserà di me, ricorderò questo dialogo, la mia gratitudine irretita e il tuo amore…
-Amore? Tu chiami amore la disponibilità?
-Perché secondo te la disponibilità non è una forma d’amore?
-Io non so cosa sia l’amore.
-Unione, legame, reciprocità…
-Dicono che l’odio unisca molto di più dell’amore…

Roma, magnifica e fertile signora che senza misure sa della luce del buio.
2014 – Maria A. Listur

 

“Poverty with no debts would be a way too big loneliness,
says the poor in his wisdom.”

Henri Michaux

-I don’t want to be in your Golden Book of the Debtor…
-Ahhhahhha!
-It’s not funny at all… I am serious.
-I laughed because no one has ever given me such a spiritual image of a debtor…
-Spiritual?
-Yes. One of the pivotal books of the Saint Germain’s thought it is called “The Golden Book of Saint Germain”.
-Unfortunately I didn’t want to be spiritual. You got it wrong.
-I didn’t try to get it, I just connected with no will…
-Connections just happens? Without will?
-Do you want to get in to the smoky world of the origin of the thought?
-I am interested to know if you are a victim of the connections.
-Victim? I connect with no fatigue and sometimes with no will.
-Are you changing subject?
-I can get back at it whenever I want. My tangential tree is made of breadcrumbs.
-Hansel e Gretel?
-Yes, both; I get lost but sure of having left a breadcrumb… So, what is that burdens you of being part of my Golden book…
-I wish I would not hate you.
-You said that you wanted it and that you can’t afford it. For now
-I’ll hate you.
-Holy Merlin… Tell me when?
-When I won’t be able to reciprocate.
-You’ll never pay me back?
-I am afraid that if I pay you back, poverty will never be a part of my life so…
I think that between curing the bankruptcy aspect of my family and falling in to debt for life, I’ll choose the debt.
-Bert Hellinger and being loyal to the family?
-Yes.
-But…You are talking about hate… This adding is yours. What has got to do with it?
-If folly won’t posses me, I will remember this conversation, my enmeshed gratitude and your love…
-Love? Are you calling love being helpful?
-Why, don’t you think that being helpful is a form of love?
-I don’t know what love is.
-Union, connection, reciprocity…
-They say that hate unites much more than love…

Rome, magnificent and fertile lady that with no measures knows about the light of the darkness. 2014 – Maria A. Listur