“L’essere umano è un animale che finge, e non è mai tanto sé stesso come quando recita.”/“Man is a make-believe animal, he is never so truly himself has when he is acting a part.”

William Hazlitt

-Sei sicuro che la parola sia “innamorato”?
-Sì.
-Bene! Penso che lo stato di emergenza in cui viviamo ci faccia espandere a livello sentimentale…
-Non so cosa stai dicendo…
-Ho blaterato una spiegazione perché non so come festeggiarti… Sono un po’ sensibilizzata dagli eventi delle ultime giornate…
-Perdi un po’ d’equilibrio e mi festeggerai sicuramente!
-Allora ti sto festeggiando da un bel po’!
-Non fare la stupidina ti prego. Non ti viene bene la modestia!
-Chi è?
-Dovresti prima chiedere cosa fa… È proprio quello che mi ha fatto innamorare!
-Cosa fa?
-La ventriloqua.
-Cosa?
-La ventriloqua!
-La sua professione ti ha innamorato… Mm…
-Più o meno… Mi ha innamorato quella voce che si esprime senza espressioni facciali…
-E l’altra?
-Siamo arrivati al patto che la conoscerò tra un po’, per adesso preferisco la voce profonda.
-Ah…
-So cosa stai pensando…
-Sì?
-Pensi non sia sano.
-Per favore! Se tu sapessi le voci meno profonde che tanti ascoltiamo durante la nostra vita troveresti nel mio silenzio una sorta di ammirazione…
-Ammirazione… Parola a doppio senso.
-Conosci qualcosa che ne abbia soltanto uno?
-Vero. Che ne pensi?
-Spero che la voce meno profonda non ti deluda.
-No, è bella…
-Non mi riferivo alla tessitura piuttosto al contenuto.
-Dovrai aspettare.
-Quindi, tu ascolti la voce che, perlomeno per quanto conosco, è la voce del pupazzo o della pupazza?
-Sì.
-E come vi siete incontrati?
-L’ho incontrata a teatro, faceva il suo spettacolo con la sua pupazza e mi sono innamorato, l’ho invitata a prendere un tè, ha accettato, siamo usciti un paio di volte, le ho chiesto di parlare come la pupazza e lei mi ha detto che la richiesta la metteva a suo agio più che mai… E ci siamo innamorati!
-Il fatto che tu sia uno psichiatra conta?
-Come conta che lei sia un’artista…
-Bello!
-Ti sento sincera.
-Lo sono. Almeno tra voi la teatralizzazione è palese.
-L’ho pensato anche io.
-Come si chiama la pupazza?
-Come lei ma in diminutivo…

Roma, l’inverosimile ha la forza dei proiettili. 2014 – Maria A. Listur

 

“Man is a make-believe animal, he is never so truly himself has when he is acting a part.”

William Hazlitt

-You are sure that the word is “in love”?
-Yes.
-Good! I think that the emergency state in which we live makes us expand on a sentimental level…
-I don’t know what you are saying…
-I have blabber an explanation because I don’t know how to celebrate you… I am a little sensible to the events of these last days…
-Lose a little bit of balance and you will celebrate me!
-Then I am celebrating you since quite a bit!
-Don’t pretend to be foolish I beg you. You are not good in pretending modesty!
-Who is she?
-You should ask what she does… That is what made me fall in love with her!
-What does she do?
-The ventriloquist.
-What?
-The ventriloquist!
-Her profession made you fall in love… Mm…
-More or less… That voice that expresses without facial expressions made me fall in love…
-And the other one?
-We have reached a deal that I will know it in a little while, for now I prefer the deep voice.
-Ah…
-I know what you are thinking…
-Yes?
-You think it is not sane.
-Please! If you knew the less profound voices that we listen to during our life you would find in my silence a sort of admiration…
-Admiration… A double entendre.
-Do you know anything that has just one?
-True. What do you think about it?
-I hope the less profound voice doesn’t disappoint you.
-No, it is nice…
-I was not talking about the texture rather the content.
-You’ll have to wait.
-So, you listen to the voice that, at least as far as I know, is the voice of the puppet or female puppet?
-Yes.
-And how you met?
-I met her at the theatre, she was doing her show with her female puppet and I fell in love, I invited her for a tea, she accepted it, we went out for a couple of time, I asked her to talk like the puppet and she told me that the request made her feel at ease more than anything… and we fell in love!
-The fact that you are a psychiatrist counts?
-As it counts that she is an artist…
-Nice!
-I feel you being sincere.
-I am. At least theatricalization is evident among the two of you.
-I thought the same.
-What’s the female puppet name?
-Like her but in diminutive…

Rome, the implausible has the power of bullets. 2014 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...