CUSTODE/CUSTODIAN

Mi troverai tra le parole,
tra quelle che attendi o
in quelle che nessuno pronuncia,
nella pausa che non si protrae.
Non mi cercare nei silenzi del corpo;
unico tesoro, assai personale
che non posso donarti.
E nella solitudine,
in quella di chi sa osservare,
non voltare il tuo corpo
a confermare la mia presenza.
Sì, sono io;
ogni tanto, ti vengo a trovare.

IMG_1929.jpeg

Avorio su Legno, dett./Ivory on Wood, det.
Gabriele del Papa, Coll. Priv.

Parigi, degli angeli.
2019 – Maria A. Listur

 

CUSTODIAN

You will find me between the words,
between those you are waiting for or
in those that nobody pronounces,
in the pause that doesn’t protract.
Don’t look for me in the silences of the body;
unique treasure, very personal
that I can’t offer you.
And in the solitude,
in that one of who knows to observe,
don’t turn your body
to confirm my presence.
Yes, it’s me;
sometime, I come visit you.

Paris, of the angels.
2019 – Maria A. Listur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...